Come far smettere di abbaiare il tuo cane quando sta da solo

cane che abbaia

Per il nostro amico peloso, abbaiare rappresenta la cosa più naturale che ci sia perché è il suo modo di comunicare ed esprimersi.

Questo però può diventare un problema se avviene troppo spesso, soprattutto quando dobbiamo lasciare il nostro amico solo a casa e non vogliamo incorrere nelle lamentele del vicinato.

Così se avete un cane che abbaia molto, sicuramente vi sarete chiesti se ci sia qualche possibile soluzione per far smettere, o almeno ridurre, l’abbaiare eccessivo del nostro amico a 4 zampe quando rimane solo.

Prima di tutto teniamo conto che esistono razze più rumorose di altre, per cui prima di prendere un cane valutate sia la razza che il luogo dove passerà la maggior parte del suo tempo.

Capire la causa

Per prima cosa dobbiamo capire il motivo per cui il nostro cane abbaia. Conoscendo la causa esatta potremo applicare la soluzione più efficace senza perdere troppo tempo.

Se la motivazione è per esempio dovuta ad un capriccio, alla noia, al nervoso, alla percezione di una minaccia, potremo agire per prevenire.

Se invece la motivazione è legata ad un atteggiamento naturale del cane potremo agire solo fino ad un certo punto.

Per esempio, se si tratta di un cane da guardia è ovvio che abbaierà ogni volta che qualcuno si avvicina al cancello. Non potremo (e non dovremmo) impedirgli di farlo.

Si annoia mentre è a casa da solo

Anche i nostri amici pelosi si annoiano.

Per evitare che la noia diventi un problema manifestandosi in un abbaiare eccessivo possiamo seguire i seguenti accorgimenti.

Facciamo stancare il nostro amico peloso con molto esercizio fisico prima di uscire, lasciamogli ogni volta giochi differenti a disposizione, dai giochini classici a quelli di attivazione mentale.

Soffre di ansia da separazione

Dopo aver creato un forte legame di fiducia con il nostro cane, lo dobbiamo educare gradualmente ad abituarsi alla nostra assenza, uscendo prima per poco tempo e poi aumentando.

La musica potrebbe risultare di aiuto per ridurre l’ansia, in quanto è stato visto che abbassa la frequenza cardiaca, segno di minor stress.

Potrebbe risultare utile lasciargli la televisione accesa o una melodia di sottofondo.

Esiste anche un utile cappottino anti-ansia che applica una leggera pressione, come un dolce abbraccio, che ha avuto efficacia sull’80 % dei cani su cui è stato provato.

Qualcosa lo spaventa o lo infastidisce

Il cane potrebbe abbaiare per qualche rumore forte improvviso, per i passanti o se osserva dalla finestra qualcosa che lo stimola a reagire abbaiando.

Se sappiamo che ad esempio in un’ora di punta davanti a casa nostra passano molte persone e il cane si agita, ci basterà chiudere le tapparelle, spostarlo in un’altra stanza ed evitare in generale che il nostro amico percepisca quello stimolo.

Se sappiamo che il nostro cane comincia ad abbaiare quando suonano alla porta, dobbiamo educarlo immediatamente a mettersi nella sua cuccia o sdraiato sul più vicino tappetino e ricompensarlo ogni volta che rimane tranquillo.

Collare per cani anti abbaio

In molti casi capendo la causa e attuando con i dovuti accorgimenti, siamo in grado di risolvere il problema dell’abbaio eccessivo.

Se non abbiamo risolto applicando i consigli precedenti, un’altra possibile alternativa potrebbe essere il collare anti abbaio, scelta veramente efficace solo quando non provoca dolore e non stressa l’animale.

Il collare per cani anti abbaio è stato molto discusso, soprattutto il modello elettrico, che risulta più dannoso che utile. Oggi a disposizione ci sono modelli senza dubbio meno invasivi e dolorosi, come il collare a citronella, a vibrazione e a ultrasuoni.

Consigliamo tuttavia, nel caso in cui il problema dell’abbaiare rimanga, dopo aver applicato una corretta educazione del cane e i suggerimenti sopra indicati, di consultare un professionista o chiedere il parere del vostro veterinario.

Dobbiamo infatti essere sicuri di usare questo strumento nella maniera giusta senza incorrere negli effetti collaterali che può comportare e solo se risulta veramente necessario.

Piccole raccomandazioni

In generale, non urliamo addosso al cane e non diamo troppa importanza al suo abbaiare.

In alcuni casi ignorarlo è molto meglio perché se il cane avverte che abbaiando ottiene più attenzioni potrebbe approfittarne e continuare ad abbaiare anche quando è solo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.